L’Italia presente alla Expoalimentaria 2017 in Perù

233

Questo grande evento offre tante opportunità commerciali a livello multilaterale; tanto per il Perù, che mostra e vende i suoi prodotti, quanto per le aziende di tutto il mondo che propongono nuovi servizi e tecnologie per sviluppare maggiormente l’industria agroalimentare locale. Anche quest’anno l’Italia è presente all’Expoalimentaria, attirata dal mercato peruviano e dal buon momento di cui esso gode, in particolar modo nel settore alimentare ed ortofrutticolo. Le aziende italiane approfittano di tale trend sia per internazionalizzare maggiormente le proprie imprese, che per piazzare nel mercato peruviano tecnologie di ultima generazione e attrezzature per la lavorazione di frutta, verdura, prodotti ittici e per il confezionamento.

L’Italian Trade Agency ha portato, come nella precedente edizione, un cospicuo numero di aziende dedite all’export dei prodotti italiani. L’ICE-Agenzia è riuscita a promuovere l’internazionalizzazione delle imprese nostrane, agevolando la crescita e lo sviluppo delle piccole e medie aziende, favorendo i rapporti commerciali di queste con l’estero, nella fattispecie con il Perù.

Presenza italiana nel mercato peruviano

L’Ambasciatore italiano Mauro Marsili ci ha dato le sue impressioni circa questo grande evento avuto luogo nella capitale peruviana: “In un palcoscenico imprenditoriale come quello della fiera Expoalimentaria, le imprese made in Italy hanno la possibilità di promuovere il loro prodotto. Gli imprenditori, in un paese come questo, possono fare un gran lavoro, con medie e grandi imprese che già operano nel mercato peruviano”, afferma l’Ambasciatore, che conclude dichiarando: “È necessario seguire questo trend e portare questo modus operandi commerciale ad un livello più alto, per incrementare l’asse imprenditoriale italo-peruviano.”

“Il miglioramento qualitativo e quantitativo della produzione agroalimentare peruviana – legato al suo sempre più frequente approdo sui mercati internazionali e, quindi, ai connessi standard qualitativi attesi – è alla base di una continua, sostenuta domanda di tecnologia agroindustriale, che offre interessanti opportunità per l’offerta italiana”. Così Enrico Condemi, Direttore ICE Agenzia Italiana per il Commercio Estero per il Cile, Perù e Bolivia, ha commentato la presenza italiana alla fiera Expoalimentaria: “ICE-Agenzia accompagna le imprese italiane nel loro percorso di ingresso in Perù non solo nel comparto alimentare, ma anche in quello agricolo.”

Gli imprenditori italiani: le impressioni sull’Expoalimentaria

Secondo Renzo Piraccini, presidente di Cesena Fiera, questa manifestazione è molto interessante sia per le aziende in loco che per quelle dell’Europa del sud e dell’est: “oggi il Perù è una grande potenza nel settore dell’ortofrutta ed inoltre è il più grande produttore di uva senza semi, che esporta in tutto il mondo, come in Cina e nel Nord Europa”. Continua dicendo: “questa terra detiene un forte potenziale per via del suo clima secco, fatto che favorisce l’assenza di funghi e batteri nei frutti”.

“Il mercato peruviano sta crescendo” afferma Placido Nicolosi, dell’azienda GOGLIO, “per questo motivo molte imprese italiane hanno deciso di partecipare all’Expoalimentaria per la seconda volta”.

Seguento i pareri degli operatori delle aziende italiane possiamo dire che la totalità di essi abbia un pensiero unanime: il Perù è un paese predestinato alla crescita e allo sviluppo.

Competitività peruviana all’estero

“Il Perù ha bisogno di rinnovare il suo impegno verso la competitività, migliorando le infrastrutture di trasporto ed irrigazione, rafforzando la certificazione di qualità e concentrando maggiormente l’attenzione sulla ricerca e lo sviluppo per migliorare la sua produttività”, ha affermato il presidente dell’Associazione degli Esportatori del Perù (ADEX) Juan Varilias Velásquez, durante l’innaugurazione della fiera Expoalimentaria.

Innanzi al ministro del Commercio estero Eduardo Ferreyros, il ministro dell’Agricoltura Juan Manuel Hernández e Alfonso Velásquez, presidente della Sierra e della Selva Exportadora, il direttore dell’ADEX ha affermato che, sebbene sia stato fatto tanto per collocare prodotti peruviani con un valore aggiunto nel mondo, esistono ancora barriere che devono essere superate per essere più competitivi sui mercati internazionali. In questo senso, egli ritiene che la fiera Expoalimentaria rappresenti la conferma della maturità dell’impresa peruviana, ma rappresenta anche una sfida davanti alle nuove sfide poste da un mondo in continua evoluzione.

La fiera più importante dell’America Latina

Expoalimentaria 2017 è la più importante fiera di alimenti e bevande in America Latina, organizzata da ADEX, dal Ministero del Commercio Estero e del Turismo, dal Ministero dell’Agricoltura e dell’irrigazione, dal Ministero degli Affari Esteri e dal Promperú.

Questa grande manifestazione riunisce una grande quantità di produttori di cibo, importatori ed esportatori, fornitori di servizi e macchinari per l’industria agroalimentare. Centinaia di aziende mostrano i loro prodotti e tecnologie.

Expoalimentaria detiene il primato come principale piattaforma di affari, offrendo l’opportunità alle aziende partecipanti di fare business con il resto del mondo.