Cosa mettere in valigia per un viaggio in Perù?

2682
cosa mettere in valigia per un viaggio in peru

Quando si lascia l’Italia alla volta di un paese straniero, che sia per lavoro, vacanza o per sempre, ci sono quegli oggetti e prodotti che vorremmo sempre portare con noi, da cui proprio non riusciamo a staccarci; o magari stiamo semplicemente andando a trovare dei parenti o degli amici lontani e vorremmo portargli un po’ d’Italia direttamente a casa loro con una bella bottiglia di Brunello di Montalcino, della bottarga dalla Sardegna o dei deliziosi baci di dama: in ognuno di questi casi, che si tratti quindi di cibo, alcolici, oggetti tecnologici o animali domestici, bisogna fare attenzione alle regole e alle restrizioni che il paese di destinazione applica.

Dogana peruviana

Se il paese di destinazione è il Perù, la prima cosa da fare è consultare il sito della dogana (www.sunat.gob.pe) per evitare di avere spiacevoli inconvenienti una volta atterrati all’aeroporto. Bisogna quindi, in primo luogo, verificare se il prodotto può entrare o meno nel paese senza problemi. Vi sono infatti prodotti per i quali non è necessario pagare nessuna imposta aggiuntiva (arancel), ma vi sono anche prodotti con delle restrizioni o che sono addirittura vietati. Proprio per questo, prima della partenza, è bene dare uno sguardo alla sezione Orientación Aduanera/Información a Viajeros, che si trova sempre nel sito della dogana.

Dopo aver controllato quali prodotti o oggetti è possibile portare in Perù, anche nel caso in cui essi non siano soggetti a imposte addizionali, è indispensabile fare attenzione alle quantità e ai relativi limiti. La dogana infatti stabilisce un limite anche per quanto riguarda i beni personali. Per esempio, oltre alla roba, si possono portare solo due cellulari, due camere fotografiche, una videocamera, un pc, due hard disk esterni, al massimo due litri di liquore e un solo animale domestico.

Attenti con i prodotti in eccesso

Se si superano i limiti indicati, è possibile che i funzionari addetti ai controlli pensino che i prodotti in eccesso possano poi essere venduti e in quel caso si starebbero evadendo le tasse. Indipendentemente da quello, se il valore dei beni supera i 500$, ma non arriva ai 1000$, si è soggetti al pagamento del 12% dell’intero valore dei prodotti.

Per evitare spese impreviste e sgradevoli sorprese è quindi di fondamentale importanza informarsi per bene in modo che l’arrivo all’aeroporto peruviano sarà solo il primo passo di un’esperienza nuova e piacevole.