Quanto costa vivere in Perù?

15679
Quanto costa vivere Perù

Il costo della vita in Perù, in comparazione agli altri paesi del Latino America, è intermedio. Ma quanto costa vivere in Perù? Diciamo che il costo di vita in Perù è più economico di Brasile, Argentina, Ecuador, Cile e Colombia, ma più caro di Bolivia e Paraguay. Lima e Cusco sono le città più care. In linea generale i servizi, il cibo, i trasporti, l’alloggio e la roba peruviana sono più economici rispetto all’Europa, ma i prodotti elettronici, le auto, il cibo e la roba importata sono più cari che nei paesi d’origine.

La moneta peruviana

La moneta ufficiale in Perù è il Nuevo Sol (S/.) e il cambio attuale è circa 3,30 S/. = 1 Euro e circa 3,40 S/. = 1 Dollaro Americano.

Costo medio di alcuni alimenti al supermercato

Il costo degli alimenti varia in base al luogo in cui si acquistano: se si acquistano in un supermercato sono più cari, mentre nel mercato del quartiere risultano più economici. Di seguito alcuni prezzi relativi ad alimenti di base:

Quanto costa vivere in Perù?

Prezzo medio di altri prodotti

Di seguito una lista dei prezzi di alcuni prodotti che si possono acquistare in ristoranti, supermercati e negozi:

Quanto costa vivere in Perù?

Quanto costa vivere in Perù

Di seguito un esempio delle spese mensili di una persona a Lima:
Quanto costa vivere in Perù?

  • Non sono justi i dati … Devi informarti bebe prima di parlare tanta bugia

  • Luigi

    Desidero comunicare con signore Peruviane non oltre 50enne liberi di impegni famigliare che
    lavorano in ITALIA, dopo una buona conoscenza voglio fare il viaggio in Perù insieme.
    lp.pellegrino@alice.it 3476324380.

  • sergio

    Articolo ingannevole e falso, quei prezzi risalgono a 8-9 anni fa. E poi non la racconti molto bene. Alcuni esempi: La pasta peruviana é vero che costa tra i 60 70centesimi ma é immangiabile in Italia allo stesso prezzo nei discaunt é nettamente superiore, se vuoi comprare le varie barilla agnesi ecc ecc il costo é di 5€ al kg(10,90sol per 500gr). I mercati sono convenienti solo se compro frutta verdura o carne (ma il piú delle volte le condizioni igieniche lasciano desiderare) per i prodotti confezionati sono piú economici i supermercati. I prodotti di cosmetica non ne parliamo, e vero che puoi trovare dentifrici a 1€ ma é roba scadente, e di roba scadente ne trovo a quantitá industriale in Italia a prezzi piú bassi, sensodyne a 7€ (roba da matti).Quindi se vuoi vivere in Perú e avere un costo piú basso della vita devi vivere come loro, ovvero pessima alimentazione (scordatevi la dieta mediterranea) acquistare prodotti di consumo iperscadenti che in Italia vi costerebbero meno.
    Discorso abitazione, se volte vivere in un quartiere decente incominciate a mettere da parte il vostro milione di dollari, se volete risparmiare potete optare per 250€/300€ al mese per un 2 camere e cucina in zone malfamate ma scordatevi l’acqua calda, avrete fili e prese volanti per tutta casa, piastrelle e intonaco sono optional (evito di commentare le docce elettriche).
    Automobili ed elettrodomestici sono piú cari, una adsl da 4 mb sta al cambio a 25€ una a100mb circa 170€ circa.
    Abbigliamento: se vi piace vestirvi all’italiana vo costerá uguale o piú caro, se volete risparmiare potete optare per la moda locale ma significa fare un salto indietro nel tempo (ma i gusti son gusti).
    La benzina sta a circa 90cent di€ al litro ma non fatevi ingannare dal prezzo i motori americani non sono quelli europei, consumerete circa i 40-50% in piú.
    Mettete in conto che la sanitá si paga, quindi pregate di non avere mai un problema serio.
    L’istruzione si paga ed e carissima se volete qualcosa di discreto.
    Per vivere discretamente in Perú servono circa 2000€ al mese (7000 sol) e a volte potrebbero non bastarvi.
    Il mio consiglio é: rimanete in Italia che é molto meglio.

    • rino

      SE SEI COSI DISPIACIUTO PERCHè NON TORNI ‘? sono stato due anni fa e non è niente di quello che descrivi…

    • Lizbeth

      Allora per che sei andato al Perù ovvio che in lima non vai a mangiare la pizza perché Non sono nostro piatto e come venir a Italia e mangiare il mio piatto peruviano non poi fare paragoni

    • Kate

      Ma che discorsi sono? Ho vissuto in giro per il mondo, per lavoro rimango metà dell’anno a Lima e non è affatto come dici tu. Certo che se vuoi vivere come un’occidentale, ma nel senso peggiore, allora sì, spendi e spandi perchè devi mantenere uno stile di vita snob e pretenzioso. Che ragionamento è andare a Lima e pensare di vivere nello stesso modo in cui vivi in Italia? A quel punto non partire, rimani a casa tua e con le tue abitudini. Per questioni personali di etica io non amo i quartieri alla moda di Lima, non amo i locali fighetti e i supermercati occidentali. Vivo in affitto da una signora che mi riserva sempre una camera per i mesi in cui devo stare a Lima, faccio la spesa al mercato e mangio i prodotti tipici, NON vado a cercare la pasta barilla e non mangio la pizza a meno che non la cucini io stessa. La mozzarella è piuttosto costosa, ma sinceramente faccio fatica a trovare della mozzarella decente pure in Inghilterra, quindi scendi dal piedistallo e se vuoi fare il viziato da un’altra parte. Certa gente non dovrebbe uscire la proprio quartiere natale.

      • Luca

        Pienamente d’accordo. Lima la conosco, è normale che la pasta Barilla o De Cecco ti costa un botto, ma che pretendi? Pure mio fratello a Bruxelles la paga tanto, se se la vuole comprare. Comunque alla fin fine, anche la pasta Don Vitorio non è poi così malvagia, ma alla fine che si pretende? Stai in Perù, mica in Italia.

  • Sonia

    Caro Sergio, è vero lo che dici tu, ma se vuoi vivere bene e non lamentarte potresti scegliere di vivere in Miraflores o una altra città. Qui trovi di tutto ma la accoglienza è ottima. Come dici Lizbeth, se vuoi avere delle cose Italiane ti costa,è uguale per noi quando stiamo in Italia, le cose peruviane ti fanno pagare. Certo che ci sono delle quartiere che sono pericolosi, ma ci sono delle zone belle. e poi infine i prezzi comparato con L’italia sono di meno. Mi dispiace il tuo commentario. Grazie