Lettera dell’Addetto per la Difesa presso l’Ambasciata d’Italia, Capitano di Vascello Giuliano Biggi

Giorno dell’Unità Nazionale Giornata delle Forze Armate italiane

In occasione dell’odierna ricorrenza del “Giorno dell’Unità Nazionale – Giornata delle Forze Armate italiane”, pubblichiamo di seguito una lettera dell’Addetto per la Difesa presso l’Ambasciata d’Italia, Capitano di Vascello Giuliano Biggi.

Lettera dell’Addetto per la Difesa CV. Giuliano Biggi

Lima, 4 novembre 2020

Gentili Autorità,
Cari colleghi delle Forze Armate peruviane e straniere qui accreditate,
Amici peruviani e italiani,
Amici tutti,

la complessa ed inusuale contingenza sanitaria tutt’ora in corso ha pesantemente caratterizzato l’anno 2020 sia in Italia, sia qui in Perù e, purtroppo, non ci consente di celebrare la giornata del 4 novembre come avremmo voluto. Tuttavia il contesto inusuale, complicato e difficile che ognuno di noi sta vivendo oramai da alcuni mesi non sminuisce minimamente il profondo significato della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, ma al contrario lo rende — se possibile — ancor più chiaro ed intellegibile anche alle generazioni dei giovanissimi.

Il 4 novembre del 1918, si concludeva il primo conflitto mondiale. Per l’Italia non fu una vittoria indolore; i numerosissimi lutti e i segni profondi lasciati da quasi quattro anni di interminabili combattimenti cementarono però la coesione degli Italiani, accrescendone lo spirito di solidarietà e l’amor di Patria. A tal proposito il nostro pensiero riconoscente si rivolge a coloro che — in guerra ed in pace — hanno sacrificato la propria vita per la Patria e per le libere istituzioni ed oggi più che mai il loro ricordo anima incessantemente l’orgoglio di chi veste un’uniforme con le stellette.

Certamente i valori che celebriamo nella giornata odierna rappresentano elementi di costante ispirazione per un impegno quotidiano, sia in uniforme sia come cittadini, al costante servizio della Nazione e della collettività, per dare sempre maggiore slancio alle aspirazioni delle generazioni future, ma anche alle necessità dei meno fortunati. Valori peraltro compiutamente condivisi con le Forze Armate del Perù ed in particolare con le loro Autorità di Vertice con le quali risultano forti e consolidati sia la cooperazione in numerosi settori — dalla formazione del personale all’ambito tecnologico — sia i tradizionali rapporti di amicizia e collaborazione, ulteriormente rafforzatisi proprio nel corso di questo peculiare periodo di difficoltà e di crisi.

Non è difficile osservare che proprio nelle circostante più dure, ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte ed in tal senso le nostre Forze Armate hanno costituito, costituiscono e costituiranno sempre un riferimento etico ed organizzativo capace di capitalizzare nel modo migliore le risorse umane e materiali di cui dispone, rivelandosi un autentico ed imprescindibile patrimonio per il Paese.

La più recente prova di ciò è delineata nel concreto impiego di numerosi assetti delle Forze Armate nella dura e complessa lotta al covid-19, in primo luogo per ostacolarne l’ulteriore diffusione, supportare gli ospedali delle zone più colpite, dare sostegno alle strutture della Protezione Civile, assicurare il trasporto in biocontenimento di numerosi pazienti contagiati. il tutto in un’ottica sempre totalmente funzionale alle esigenze della collettività.

Stanti le particolarissime attuali circostanze in ragione delle quali persino i nostri bambini hanno dovuto modificare radicalmente il loro stile di vita costretti a rimanere a casa, con le scuole chiuse e senza poter incontrare e giocare con i loro coetanei, oggi siamo quindi costretti celebrare “diversamente” questa nostra importante ricorrenza. Ciò nonostante vogliamo comunque porre nella giusta evidenza quanto il personale delle Forze Annate Italiane — a prescindere dalle ulteriori difficoltà correlate alla pandemia — stia dando assoluta persistenza alla propria totale dedizione al servizio ed al suo incondizionato impegno, affinché le nostre quattro prestigiose Istituzioni Militari — Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri — proseguano nel conseguimento di ulteriori nobili traguardi in piena sintonia con le altissime tradizioni che le caratterizzano.

Viva le Forze Armate!
Viva l’Italia!
Viva il Perù!

L’Addetto per la Difesa
C.V. Goiuliano Biggi