Sei un italiano residente in Perù? Alcune raccomandazioni che fanno al caso tuo!

Raccomandazioni generali

1. La residenza deve obbligatoriamente essere rinnovata ogni anno prima della sua scadenza attraverso il processo “Prórroga de Residencia” , allegando la documentazione specifica richiesta in base alla “Calidad Migratoria Autorizada”.

2. Effettuare il pagamento annuale della “Tasa Anual de Extranjería” (TAE), a partire dal primo giorno utile di gennaio e fino al 31 marzo di ogni anno. (Sono esonerati dal pagamento di questa tassa le persone che rientrano nell’Articolo 3° del Decreto Supremo n° 206 -83 EFC)

3. Tenere sempre aggiornati i propri dati nel modulo di iscrizione (domicilio, stato civile, rinnovo del passaporto etc.).

4. In caso di perdita, furto o danneggiamento, richiedere la copia del Carné de Extranjería, dimostrando di essere in possesso del permesso di soggiorno e di aver pagato la TAE.

5. Il residente perde il suo status se la sua assenza dal paese supera i 183 giorni consecutivi o accumulati durante 12 mesi, a meno chela sua assenza non sia dovuto a cause di forza maggiore, di lavoro o di salute debitamente provate. In quel caso l’assenza può essere prorogata fino a 12 mesi, ma è necessario che si chieda preventivamente l’autorizzazione a Migraciones attraverso l’ “Autorizzazione di assenza per più di 183 giorni”, Art. 42° D.Leg.1043.

6. Lo straniero residente perde tale status se esce dal paese con la residenza scaduta.

7. Lo straniero residente che lascia il paese definitivamente, deve prima seguire la procedura “Cancelación de Residencia y Ficha Definitiva de Salida”.

Raccomandazioni specifiche (in baso allo status migratorio)

Lavoratore

Può lavorare solo con un contratto di lavoro debitamente approvato dal Ministero del Lavoro, salvo le eccezioni contemplate nella rispettiva legge. Non può utilizzare le ricevute per ricevere pagamenti in ambito lavorativo.

Familiare di un residente

Dipendendo da un cittadino straniero, non può esercitare nessuna attività remunerata, a meno che non richieda e ottenga il cambiamento del proprio status.

Studenti

Non possono ricevere compensi provenienti dal Perù a meno che non si tratti di coloro i quali arrivano nel paese per tirocini professionali.

Religiosi

Non possono svolgere attività a scopo di lucro, a meno che non richiedano e ottengano il permesso DIGEMIN, in quel caso possono però occuparsi solo di attività legate alla salute e all’insegnamento.

Affittuario

Non può svolgere nessuna attività remunerata o lucrativa.

Investitore indipendente

Può investire ed essere un membro del direttivo dell’impresa, ma non può lavorare ne svolgere lavori per terzi né come dipendente né come indipendente.

Professionista indipendente

Può esercitare la sua professione indipendentemente. Può utilizzare le ricevute per ricevere pagamenti in ambito lavorativo.

(Fonte: DIGEMIN)