Nasce il progetto “Viaggio nelle terre autentiche”: Itinerari sostenibili per scoprire un Piemonte inedito

Voluto dall’Unione Montana delle Valli Mongia e Cevetta, Langa Cebana, Alta Valle Bormida, in collaborazione con l’Associazione Unimont Servizi, il progetto intende valorizzare, attraverso i primi 6 itinerari declinati nel segno della sostenibilità e dell’autenticità, un Piemonte meno conosciuto e ancora poco esplorato. Quello racchiuso nei confini di Valle Mongia, Langa Cebana, Valle Cevetta e Sorgenti del Belbo.

Viaggio nelle terre autentiche di Piemonte

Una nuova occasione di scoperta di un territorio ricco di bellezza prende il via a luglio, invitando escursionisti, amanti delle camminate in natura e ciclisti a scoprire le vallate meno note del Piemonte.

Un Piemonte ricco di storia e cultura, antiche tradizioni agricole, prodotti enogastronomici di ottima qualità e una natura a tratti docile e rigogliosa e a tratti ancora incontaminata, seppur custodita dall’uomo.

Un inno alla biodiversità racchiuso nei territori delle Valli Mongia, Langa Cebana, Valle Cevetta e Sorgenti del fiume Belbo. Le vallate si trovano nel cuneese, a sud- ovest della Regione e proseguono sino al confine tra Piemonte e Liguria, dove le colline guardano al mare.

Viaggio nelle terre autentiche

“Viaggio nelle Terre Autentiche di Piemonte” è un progetto di valorizzazione territoriale promosso dall’Unione Montana delle Valli Mongia e Cevetta, Langa Cebana, Alta Valle Bormida in collaborazione con l’Associazione Unimont Servizi – che nasce dall’esigenza di svelare l’esistenza di un territorio ricco e affascinante, custode di memorie storiche e preziose gemme naturali.

La filosofia che guida il progetto, e i relativi tour, trova le sue origini in due parole chiave, portatrici di valori importanti: il rispetto e l’autenticità. Rispetto per la natura, per il paesaggio, per la storia, per la cultura, per le persone che ogni giorno curano ed amano il territorio. Un rispetto che porta a prendersi cura delle radici, del passato per costruire un futuro più consapevole. Da qui il desiderio di condividere e far conoscere i territori attraverso tour eco-sostenibili, da percorrere in bici o a piedi, in un viaggio slow a stretto contatto con la vera natura di queste zone.

Sei tour per tre valli

Il progetto prende il via con i primi sei tour ciclo-turistici, realizzati nel segno del viaggiare e del vivere sostenibile, tutti con un impatto minimo sui territori protagonisti degli itinerari.

Sei tour per tre valli, unite da comuni origini storiche e legate da paesaggi incantevoli: Tour Profumi e Colori, Tour storie di vigne e di gusto, Tour Napoleonico gourmet, Tour Tesori della montagna, Tour dei borghi medievali e Tour delle sorgenti del Belbo, che saranno pubblicati sul sito dedicato www.terreautentiche.it, online da venerdì 1º luglio.

Gli itinerari, adatti a tutti per difficoltà, sono tracciati da guide esperte del territorio: percorsi ad anello, concepiti per essere modulati a seconda del tempo e delle preferenze di ogni visitatore, che potrà godere di una bellezza straordinaria in ogni periodo dell’anno, data dalla diversità dei paesaggi, dalle fioriture stagionali, dal foliage autunnale… incontrando cittadine, villaggi rurali, pascoli e boschi, senza dimenticare le aziende agricole lungo i percorsi e i numerosi produttori locali, che lavorano e selezionano materie prime di altissima qualità, come funghi porcini e tartufo bianco, vini prelibati, formaggi a latte crudo e altri semplici e gustosi prodotti del territorio.

Per intraprendere i Tour i visitatori avranno a disposizione una mappa interattiva dove saranno evidenziati i punti e le tappe di interesse lungo il percorso, la traccia in Gps e un blog dedicato, con la descrizione delle varie tappe del tour.

Piemonte

Vincenzo Bezzone

Così, il Presidente dell’Unione Montana Valli Mongia e Cevetta, Langa Cebana e Alta Val Bormida, Vincenzo Bezzone, presenta il progetto di scoperta e valorizzazione di questo territorio: “Il nostro patrimonio storico, naturalistico, culturale e agricolo aveva bisogno di ricevere la giusta valorizzazione. Di collocarsi geograficamente ma non solo. Doveva diventare un prodotto turistico, una destinazione, una meta da scegliere tra le numerose attrattive del Piemonte. Per far questo è stato fondamentale unire le forze di 18 comuni coinvolti nel progetto ed iniziare a strutturare un’offerta in linea con il nostro territorio e, quindi, a promuoverla commercializzarla. Si tratta di un percorso che è ai suoi primi passi ma, finalmente, possiamo portare alla conoscenza dei più luoghi come le Valli Mongia e Cevetta, la Langa Cebana e l’Alta Val Bormida. Nomi ad oggi noti a pochi. Per ora un Piemonte intimo, più defilato ma per questo ancora autentico e sorprendente”.

Ti potrebbe interessare…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.